Ottima annata, il presidente Gotto d'oro: "Come direbbe Abatantuono 'ecceziunale veramente!"

Italia leader mondiale del vino. La conferma dell’importante risultato arriva con le Previsioni della vendemmia 2016 presentate dall’Unione Italiana Vini, assieme a Ismea presso il Ministero dell’Agricoltura. Quella del 2016 sarà “una buona vendemmia” che mantine valori quantitativi da record, superando le previsioni di Spagna e di Francia, che diminuiscono del 20% e del 10% rispettivamente. “Inoltre, i dati sull’esportazione dei primi 5 mesi confermano una crescita del 5%”. Lo ha detto il presidente dell’Unione Italiana Vini Antonio Rallo. Per il futuro bisognerà “trasformare il rinnovato primato produttivo mondiale – ha affermato – anche in un’eccellente performance commerciale, semplificando e razionalizzando l’offerta del prodotto, secondo il modello seguito prima dal Prosecco e oggi dalla Doc Pinot Grigio delle Venezie, dove l’integrazione della filiera produttiva non ha sacrificato le specificità territoriali”.

“Dalle basi spumante alle uve bianche tutti i valori fanno presagire un’ottima qualità di vino confermando prospettive eccellenti. Le imprese – ha detto in ultimo – devono tornare ad investire sul consumatore italiano”.

Nel Lazio il presidente della storica cantina Gotto d'oro Luigi Caporicci conferma i dati positivi: "Quest'anno una vendemmia che come direbbe Diego Abatantuono è 'eccezziunale veramente'. Le aspettavive sono alte e i nostri vini sono sempre più buoni