Alcuni polifenoli contenuti nel vino rosso contrasterebbero la formazione delle cellule di grasso. Gotto d'oro ha una vasta scelta di ottimi vini da abbinare al cibo

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Nutritional Biochemistry e condotto dalla Oregon State University, alcuni polifenoli contenuti nel vino rosso contrasterebbero la formazione delle cellule di grasso, special modo quello che si accumula nel fegato, perciò un bicchiere di vino rosso al giorno è utile per dimagrire. In realtà, a parte che gli stessi esperti invitano a non darsi alla pazza gioia per la notizia scolandosi una bottiglia di Chianti, quello di buono che si è trovato è che l’acido ellagico in particolare scoraggerebbe la formazione di cellule di grasso, e quindi sarebbe utile mangiare alimenti che lo contengono se siamo a dieta (e non soltanto bere vino).

L’acido ellagico è una particolare sostanza fenolica presente nel melograno, nei frutti rossi, nell’uva rossa, nelle bacche (per esempio nelle bacche di goji, ma comunemente si trova in tutte le bacche commestibili), nelle noci e nelle arachidi, dalle incredibili proprietà antinfiammatorie e ora anche dimagranti: ecco per quale motivo è essenziale incrementare la nostra dieta con questo acido, e non soltanto bevendo vino. Che, per carità, male non fa, a patto che non ne beviamo oltre un bicchiere al giorno (circa mezzo bicchiere a pasto), prediligendo il rosso, quindi, e non i vini frizzanti o zuccherini. In quel caso gli svantaggi di un residuo di zuccheri contenuto nel vino (fruttosio), vanificherebbero i vantaggi dell’acido ellagico, e l’alcol farebbe il resto.

Insomma, il vino fa bene ed è importante non privarsene. Gotto d'oro ha una vasta scelta di ottimi vini da abbinare al cibo.